expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

PECE

PECE
La logica si infrange quando non si ha voglia di staccarsi, quando il bisogno e' quello di rimanere aggrappati

ANOMALIE ARMONICHE

ANOMALIE ARMONICHE
SE lO RITIRNI NECESSARIO SONO, MMMMM, SIAMO ANCHE QUI

lunedì 3 agosto 2009


Buio.
Solo i lenti respiri in questa stanza.
Sospiri di attesa.
Silenzio.

Buio.
Nascosti alla vista.
Passi lenti per non farsi scorgere.
Eppure ti sento.
Eppure mi senti.


Buio.
Dannato tormento
che solo le lame riflettono.
Poche parole.
Occhi negli occhi anche al buio.
Troppe domande.
Occhi che ci guardano con odio,
occhi sospesi su ciò che può accadere.
Buio.
Occhi chiusi.


E ora giochiamo al dolore.
Lo sai godere
nel tuo ventre mentre sprofondi nel mio.
Lo sai graffiare rendendolo perverso,
lo accarezziamo rendendolo umano.




Buio.
Mentre ogni parte di te è pronta a ricevermi
la allarghi allargando le braccia.

Ricevi il mio dolore con un sorriso
e spingi il tuo ventre sulla mia lama.
Ora voglio la tua.
Scintillare di acciaio.

Buio.
Solo noi possiamo vedere cosa accade.
Solo noi lo possiamo sentire.
Abbiamo il dono di ascoltare per capire.

Buio e silenzio
dove noi possiamo vedere,
dove noi possiamo sentire.

4 commenti:

  1. Buio è quel tormento che ovunque ci portiamo dentro, buio fa tanto buio dove ogni tanto cadiamo e con le unghie graffiamo lottiamo cerchiamo di uscire...ma noi ci percepiamo anche li, sentiamo le nostre prensenze forti, il crescere del nostro desiderio, non occorre vederci ne sfiorarci per sentire quanto desiderio cresca in noi...
    Mi sono lasciata trasportare dall'ispirazione dei tuoi versi :)
    E mi sa che l'aria nuova aleggia in te, da quel che scrivi, tra l'altro l'ultimo post che ti ho commentato, vai così veloce che perdo il conto, a tratti poteva pure essere scritto da me...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Sai cosa mi piace dei film horror? Che la paura dell'ambiguità di ciò che sta nascosto nel buio è di molto preferibile alla certezza terrorizzante che nel buio non stia nascosto niente.

    RispondiElimina
  3. soprattutto per chi sa ascoltare ;-)

    RispondiElimina

Ehi,tu che ti senti colpito da quello che scrivo,tu che a volte ti senti il bersaglio delle mie lame...
sappi che la cosa mi fa molto piacere