expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

PECE

PECE
La logica si infrange quando non si ha voglia di staccarsi, quando il bisogno e' quello di rimanere aggrappati

ANOMALIE ARMONICHE

ANOMALIE ARMONICHE
SE lO RITIRNI NECESSARIO SONO, MMMMM, SIAMO ANCHE QUI

sabato 2 maggio 2009

Tra le carte sparse sopra il tavolo.
mentre il suono della strada entra dalle finestre
e con il vento che solleva quei fogli.
Perduta alla ricerca di qualcosa,
che non trovi,
nel significato che non è scritto,
ma sta dentro il tuo cuore.



Silenzioso.
Solo il tuo battito
e il rumore metallico delle lancette.
Un bacio sul collo e la tua testa si reclina
sulla mia spalla
come avessi saputo che ero là,
dietro di te.
Le labbra si incrociano,
si mordono lievi,
mentre le mie mni salgono sul tuo ventre
ad afferrare i tuoi seni.

Le lingue giocano cerchi contorti,
la mia mano appoggiata al tuo cuore,
alza stringendo il tuo tremore.
Sento il tuo corpo premere su di me,
invaso dal calore,
a cercare di appoggiarsi alle mie cosce
spingendole indietro,
afferrando il piacere.

Stringo tra le dita il tuo desiderio,
lo scopro,
mentre seduta su quelle carte,
che ora cadono come foglie al vento,
accarezzando le tue cosce
che accolgono il mio corpo.

Seguo il tuo profumo,
mi perdo in te,
nei sottili fili del nostro piacere,
le tue mani stringono i muscoli del collo,
i miei denti abbassano il toccare della lingua,
i tuoi fianchi
colorano quell'ombra soffusa
che è silenziosa atmosfera.

Il tavolo trema
e risme di parole tenute tra le dita
sbiadiscono nella nostra pace.

8 commenti:

  1. Che dire?
    A volte commentare un tale post di intimi ed infiniti momenti, per quanto si possa entrare in punta di piedi ed in silenzio, si tende ad invadere un pianeta di meraviglie e di sentimenti che andrebbero osservati con discrezione in un angolino nascosto.
    L'unica parola che vien fuori è...
    Stupendo!
    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. Eccitante, infuocato, affamato.

    RispondiElimina
  3. Risme di parole tenute tra le dita..non tutte pero'una vola via al tuo orecchio ed e' grazie!
    Grazie per cio'che da me hai scritto..Grazie Amico Mio.
    ben tornato Oren!

    RispondiElimina
  4. Così ritmato e personale... Ogni parola è superflua... rimangono solo le immagini che riesci ad evocare...

    RispondiElimina
  5. è difficile commentare i tuoi post
    a meno che io non sia lei.
    ma io lo sono
    e più che commentare
    godo.

    RispondiElimina
  6. Sorrido, perchè ho riconosciuto delle foto. Sorrido, perchè hai una lei molto fortunata. E' bello bruciarsi col fuoco!

    RispondiElimina
  7. Intenso bruciarsi col fuoco per chi quel fuoco lo ha dentro, nel cuore, nell'anima e nella testa.
    Lento bruciare per mai ardere del tutto.
    Questo è il contrappasso delle nostre anime.

    RispondiElimina

Ehi,tu che ti senti colpito da quello che scrivo,tu che a volte ti senti il bersaglio delle mie lame...
sappi che la cosa mi fa molto piacere