expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

PECE

PECE
La logica si infrange quando non si ha voglia di staccarsi, quando il bisogno e' quello di rimanere aggrappati

ANOMALIE ARMONICHE

ANOMALIE ARMONICHE
SE lO RITIRNI NECESSARIO SONO, MMMMM, SIAMO ANCHE QUI

domenica 29 novembre 2009

Il tempo scandisce l'attesa sulla nostra pelle,
graffiando quel senso di possesso,
che la copre anche nella distanza,
dove ogni movimento è un mio passo,
che poggia la pianta schizzando gocce
che tremano nell'aria.



Il battito degli istanti
si allunga sui tuoi fianchi
lasciando il segno del suo passaggio,
mentre i tagli delle tue unghie
spessano il loro bruciore
girando sulla punta della tua lingua,
che si muove dando consistenza alla mancanza,

di un tocco reale,
sospeso nell'attendere
tra gli odori che ancora invadono l'aria,
sciogliendo l'essenza
tra i rapidi gemiti di un soffio di vento.

E scende sui colli il sospiro,
mentre i polsi legati dalla passione dolgono ancora
e i denti scuotono fibre di Velluto Vetrato,
scivolando sul tessuto di un rosso lucente
e affondando il morso tra le pieghe della carne slabbrandola.

E le dita Barbaramente calpestano le pieghe,
facendosi strada tra i nervi,
che attraggono a se
come redini di un cavallo impazzito,
che seguono ritmando il suo galoppo.

E nell'attesa avvolgi il tuo desiderio,
quasi a strapparlo,
legato alle tue mani che stringi in possesso,
per lasciarlo penetrare nel tuo essere Mia.

5 commenti:

  1. Appartenenza e Possesso senza confini spazio temporali dove ogni respiro raggiunge l'Essenza a cui è dedicato... dove anche il più flebile sussurro arriva come un dardo a centrare l'Anima trovata, ceduta, donata, incatenata.
    Vento solleva in un turbine gocce d'acqua facendole vibrare ad ogni silenzio.... come un tacito accordo che si posa con ali di farfalla sullo stomaco...
    Avvolgente il calore che sale dalle braccia attanagliando il Desiderio più recondito...
    E come per Magia esso si desta per donarsi a TE...
    A Te che hai saputo venire
    A Te che hai saputo donare
    A Te che hai saputo prendere
    A Te che hai saputo tacere
    A Te che hai saputo sapienteMente legare un essere alla tua Essenza per incatenarlo senza alcuna via di fuga...
    A Te che un'Anima è grata di aver preso coscienza di se'
    A Te che l'avvolgi con la bramosia
    A Te che la investi con la comprensione
    A Te che la curi con la complicità
    A Te che l'Ami per quella che è
    A Te.... perchè sei Tu e nessun altro
    A Te perchè t'Amo più della Vita stessa!

    Tornerà il tempo di segni
    Tornerà il tempo di lame sottili
    Tornerà il tempo di un caffè al sapore di Te
    Tornerò presto a rigare la tua pelle
    Tornerò per sprofondare nel tuo petto
    Tornerò per rimarcare l'ovvio
    Tornerò per quel Verde che è vita
    Tornerò mio Arcobaleno di Colori
    Tornerò esplosione di sensi
    Tornerò per investirti con tutto l'Amore che posso!

    Grazie.......

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di profanarlo questo spazio...splendida la dedica.


    P.S.
    Ho già dato in altruismo...ora ho bisogno di ricevere.

    Felice di ritrovarti.

    RispondiElimina
  3. Respiro un'aria nuova....una vita che si fa strada....che ricomincia a percorrersi laddove non si sperava...
    un varco di sentimenti pieni di intensità, di luce....
    Come una strana pace...una calma che si assapora....
    Sento addosso una nuova dimensione tutta da scoprire, per riscoprirsi...
    Non lo so spiegare, ma ho percepito questo....
    E rileggerti è sempre un emozione fortissima, caro Oren...
    Non smettere mai di andare..
    Non smettere mai di muovere i tuoi passi.
    DSI
    sempre.

    RispondiElimina
  4. Prendilo anche al volo il treno, chissenefrega :)
    Da te è questo che mi aspetterei.

    RispondiElimina
  5. Bocca Introversa...

    Buona Notte, Nero.

    RispondiElimina

Ehi,tu che ti senti colpito da quello che scrivo,tu che a volte ti senti il bersaglio delle mie lame...
sappi che la cosa mi fa molto piacere