expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

PECE

PECE
La logica si infrange quando non si ha voglia di staccarsi, quando il bisogno e' quello di rimanere aggrappati

ANOMALIE ARMONICHE

ANOMALIE ARMONICHE
SE lO RITIRNI NECESSARIO SONO, MMMMM, SIAMO ANCHE QUI

lunedì 7 settembre 2009


Stacco un pò il pc,salgo sul letto striscio tra la finestra
e il tetto e sono sopra a casa.
Luna accesa,
aria fresca.
Mi siedo dando le spalle
alla Stella Polare,
la brezza mi graffia la pelle
che viene invasa da brividi.
Ma si sa,
non dico che ho freddo anche se tremo.
Devo resistere,
il mio corpo ci si deve abituare e poi passa.
Cazzate.
Sono io che voglio resistere.
Non ci penso.
Passa.
Come continuare a dire che sto bene,
che va tutto bene,
a dipingere coori sulle parole,
mentre la mia mano trema
per quello che ho dentro.




Il silenzio non è colorato,
è nero e lo sento gonfiarsi dentro al petto.
Devo resistere?
Desisto,non resisto.
Sto male.
Mi manca.
Le parole.
La presenza.
I dialoghi.
Le loro evoluzioni.
Il pensare.

Mi sento schiacciato da questo momento,
vado avanti,
passi lenti,
ogni carezza è forza.

Chiudo gli occhi sospirando,
li riapro guardando lo sguardo correre
lungo le vie del mio cuore.
Le mani appoggiano sulle cosce,
vedo cimici saltellare sul tetto nella loro danza frenetica.
Il battere d'ali,quasi metallico dei pipistrelli,
l'odore dell'erba appena tagliata,
il suono delle auto in lontananza.
I grilli non cantano più.
Sono rifugiati nella mia mente.
A dare un suono al silenzio.
Ciò che sente il mio cuore
riesce a macchiare la tavolozza di un pittore.

Non la sento lontana.
La sento sola.
E' questa la mia debolezza.
Mi manchi.

6 commenti:

  1. Perchè "desistere"?
    Ti direi di correre e (ri)trovare ciò che ti manca.Tentale tutte, perchè i ricordi tornano là dove non si è provato tutto il possibile per essere felici.

    Un sorriso!
    P.s.
    la tua risposta al mio post mi ha messo di buon umore :)

    RispondiElimina
  2. E mio caro quanto ti capisco...
    sai oggi mi sono svegliata strnamente positiva, come un tempo, come ho sempre affrontato la vita...
    E oggi ho tracciato una lista di "obbiettivi"...quello imminente prioritario è stato lui...allora ho scritto in un foglio quello che vorrei lo tengo su attaccato al cuore, ci penso...cerco di applicare la legge di attrazione fisica...con i nostri pensieri ci predisponiamo a creare le condizioni tali che attrarremo ciò che vogliamo più di ogni altra cosa al mondo...
    L'unico inconveniente è che non sempre i tempi di realizzazione coincidono...
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  3. @Lilith.Desisto dal dire che sto bene.

    RispondiElimina
  4. PS: senti per colpa del simbolo infuocato che hai nella grafica del tuo post mi perdo tante cose dei tuoi post, per leggere devo arrivare ai commenti e cliccare su mostra il post originale...vedi se puoi fare una magia ;)
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. No, non devi desistere. Mai mollare, mai arrendersi, mai. Perchè solo provando e riprovando fino in fondo un giorno potremo arrivare ad afferrare le stelle con le mani...

    RispondiElimina
  6. Non desistere dal dire che stai bene...ma per il resto, resisti. Forse nei momenti bui ti senti solo (io mi sento sempre sola quando sto male) ma non lo sei. E forse non sarà un pensiero consolante all'apice della sofferenza, ma lo sarà poi quando il male incomincerà a scemare.
    Mi piace, come sali sul tetto, come guardi la Luna e la stella Polare. Io cerco sempre Venere invece: non per vanità, non perché brilla molto, ma perché è la prima stella che compare in cielo, e prima che arrivino le altre se ne sta lì, sola, persa nel mare rosso e blu del tramonto e mi guarda ammiccando, e sembra sorridermi.
    Il cielo è meraviglioso: mette in pace con il mondo. E le tue parole sono meravigliose, perché mi ricordano che comunque vadano le cose, c'è sempre la poesia.
    E un tetto su cui salire per guardare la notte...

    RispondiElimina

Ehi,tu che ti senti colpito da quello che scrivo,tu che a volte ti senti il bersaglio delle mie lame...
sappi che la cosa mi fa molto piacere