expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

PECE

PECE
La logica si infrange quando non si ha voglia di staccarsi, quando il bisogno e' quello di rimanere aggrappati

ANOMALIE ARMONICHE

ANOMALIE ARMONICHE
SE lO RITIRNI NECESSARIO SONO, MMMMM, SIAMO ANCHE QUI

mercoledì 30 settembre 2009

A S ...



Il tuo sorriso

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto

la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani

come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare

la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,

riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,

la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

Pablo Neruda



E' la mia forza,

vederti sorridere.

Sentire la risata

che si fa spazio tra le ferite,

come un soffio di vento,

che spazza le foglie

e il battito del cuore

che rimbomba il silenzio.

A volte basta poco

e il giorno rompe il suo buio

e la notte sulla luna

si nasconde

al riflesso abbagliante del sole

e guardando Acrux e Gacrux

vedo file di formiche

trasportare il loro peso sul terreno,

sento il loro passo

addolcito dal canto del grillo,

lo posano,

e poi ancora.

E il vento spazza le foglie,

lo lascio entrare in ogni parte di me

Sento la tua risata riscaldarmi.

Un tappeto di petali neri su cui riposare

e guardarti sorridere

mentre dormi.


7 commenti:

  1. Non c'è modo migliore di iniziare una giornata che venire qui, e trovare dolci parole a ricordarmi che nonostante tutto, l'amore c'è sempre...
    Buona giornata anche a te, Nero.
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  2. La forza di un sorriso uscito dal cuore...di quando è così pure da far sorridere gli occhi lo specchio dell'anima...di quanto certi gesti e silenzi scaldano più di mille parole...un abbraccio fratello, e un sorriso

    RispondiElimina
  3. IL sorriso è forza...mi è stato insegnato che il sorriso e spada e scudo per l'avversario...ma il sorriso...un dolce sorriso dona al cuore quelle carezze di cui ne ha bisogno...il sorriso ri-ve-la parole non dette...dolcezza...calore...amore...non contanto tanto le parole,quanto un bel sorriso dolce.Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  4. Semplicemente....
    un abbraccio infinito.
    grazie sempre a te.
    DSI

    RispondiElimina
  5. Chiunque sia S...
    Se gli hai dedicato un post del genere, è una persona estremamente fortunata.
    Spero se ne renda conto...

    RispondiElimina
  6. Ciao Oren...dolce serata.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Chiunque sia S...è fortunata, perché tu hai inciso nell'oro i tuoi pensieri e gli hai regalato di sicuro più di un sorriso.

    RispondiElimina

Ehi,tu che ti senti colpito da quello che scrivo,tu che a volte ti senti il bersaglio delle mie lame...
sappi che la cosa mi fa molto piacere